Author Archives: wp_2838942

Grande l’attesa per un appuntamento ormai di tradizione ultraventennale per l’IIS Gobetti-de Libero: Invito alla lettura. Incontro con l’autore.

L’iniziativa  gode del patrocinio del Comune  e soprattutto dell’ insostituibile  aiuto della signora Enza Campino della Libreria Tuttilibri di Formia, che supporta dalla prima edizione la scuola con i suoi preziosi suggerimenti e nel contattare gli autori che numerosi si sono interfacciati con una platea di alunni sempre partecipe.

Tra i nomi degli scrittori che si sono avvicendati negli ultimi 23 anni : i vincitori del premio Strega Edoardo Albinati, Francesco Piccolo e Niccolò Ammaniti, i magistrati scrittori Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo, gli scrittori e giornalisti Alberto Angela, Franco Di Mare, Leonardo Cecchi, Michele Cocuzza, Massimo Carlotto, Younis Tawfik, Pif, Folco Terzani, Eraldo Affinati, Marco d’Amore ed altri.

Gli alunni del Gobetti-de Libero il 1 dicembre incontreranno Enrico Galiano: insegnante di lettere in provincia di Pordenone, creatore della webserie Cose da prof, che ha superato i venti milioni di visualizzazioni su facebook, ideatore del movimento #poeteppisti, flashmob di studenti che “imbrattano” le città di poesie. Presente su Rai gulp con  il programma la banda dei fuori classe. E dal 2021 in tour con il progetto teatrale Eppure studiamo felici.

Il suo romanzo d’esordio Eppure cadiamo felici, da cui è stato tratto la serie tv omonima andata in onda su Raiplay ad ottobre scorso, ha vinto  nel 2017 il Premio Internazionale Città di Como come migliore opera prima e nel 2018  il premio Cultura Mediterranea. Nel 2023 Galiano vince il premio Bancarellino con il libro La società segreta dei salva parole.

Autore prolifico e sempre interessante, partendo dalla consapevolezza che “ Non ti ascoltano, se tu per primo non li ascolti” coinvolge emotivamente gli alunni, e non solo, conducendoli  in maniera del tutto naturale ad  un’esplorazione profonda di loro stessi, che dapprima spaventa perché “ è difficile calarsi giù… e quanto lo è di più, immensamente di più, lasciare che qualcuno scenda nel buio che ci abita” ma nello stesso tempo si pone come necessario quando “finiamo nei poli dell’inaccessibilità…guardare in su. Cercare una stella. E poi andare dritti dove ci dice lei”

Dunque il giorno 1 dicembre alle ore 10,00, nella palestra della sede di San Magno dell’IIS Gobetti –de Libero, lo scrittore Enrico Galiano incontrerà gli alunni dell’Istituto diretto dal Dirigente scolastico prof.ssa Rosalba Rosaria Bianchi.

Scopo del progetto, coordinato dalle professoresse Lombardi Patrizia e Sepe Sabina con il preziosissimo supporto dell’ideatrice dell’iniziativa didattico-culturale prof.ssa Pica Maria, è far nascere nei giovani il piacere della lettura, condurli alla scoperta o alla riscoperta del fascino sempre forte della storia che viene raccontata.

Considerata la nutrita produzione, gli alunni sono stati lasciati liberi di scegliere quale o quali libri leggere anche se i più gettonati sono stati sicuramente “Eppure cadiamo felici” e “Geografia di un dolore perfetto” che evidentemente hanno sentito più vicini alla loro sensibilità.

In una società fortemente competitiva e che li vuole sempre performanti, bello il messaggio che l’autore  affida  a Gaia la giovane protagonista di Eppure cadiamo felici, “ la felicità è una cosa che cade” per ricordare sempre che la maggior parte della bellezza del mondo se ne sta lì, nascosta lì: nelle cose che cadono, nelle cose che nessuno nota, nelle cose che tutti buttiamo via”; un messaggio forte che lo scrittore indirizza ai giovani studenti di Fondi e che li sollecita a “sentire” tutti i profumi di questa vita e a fare tesoro di ogni esperienza.