Category Archive :AVVISI e BANDI

Mercoledì 4 maggio, dopo la battuta d’arresto a causa del Covid-19, torna un appuntamento ormai di tradizione ultraventennale per l’IIS Gobetti-de Libero: Invito alla lettura. Incontro con l’autore. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune cittadino, del sostegno della Banca Popolare di Fondi e del supporto tecnico della casa di produzione On Broadway. Collabora al progetto anche Enza Campino della Libreria Tuttilibri di Formia, che supporta dalla prima edizione la scuola nel contattare gli autori che numerosi si sono interfacciati con una platea di alunni sempre entusiasta. Tra i nomi degli scrittori che si sono avvicendati negli ultimi 22 anni: i vincitori del premio strega Edoardo Albinati, Francesco Piccolo e Niccolò Ammaniti, i magistrati scrittori Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo, gli scrittori e giornalisti Alberto Angela, Franco Di Mare, Leonardo Cecchi, Michele Cocuzza, Pif, Folco Terzani, Eraldo Affinati e molti altri. Quest’anno la scelta è caduta su Marco D’Amore: attore, regista e sceneggiatore. Scrive e dirige per il cinema, il teatro e la televisione. La platea giovane e meno giovane lo conosce come Ciro di Marzio, protagonista della serie televisiva Gomorra di cui è stato, per l’ultima stagione, anche regista e direttore artistico. Nella palestra della sede di San Magno dell’IIS Gobetti –de Libero, Marco D’amore, in veste di autore del romanzo Vesuvio, incontrerà gli alunni dell’Istituto diretto dalla Dirigente prof.ssa Rosalba Rosaria Bianchi.Scopo del progetto, coordinato quest’anno dalle professoresse Lombardi Patrizia e Sepe Sabina con il preziosissimo supporto dell’ideatrice dell’iniziativa didattico-culturale prof.ssa Pica Maria, è far nascere nei giovani il piacere della lettura, condurli alla scoperta o alla riscoperta del fascino sempre forte della storia che viene raccontata.Vesuvio, scritto a quattro mani da Marco D’Amore e Francesco Ghiaccio racconta la storia dei tredicenni Federico e Susy e della vita che sembra già aver scelto per loro, fino a quando i due ragazzi compiono un atto di coraggio che fa saltare gli schemi. Attraverso un processo non indolore di consapevolezza e ribellione, prenderanno il destino tra le mani e invertiranno la rotta di un percorso di vita già scritto da altri per loro. Allora il titolo Vesuvio allude metaforicamente alla forza prorompente della vita che ribolle dentro, una forza incontrollabile che se indirizzata può dare vita e forma a sogni e progetti creduti irrealizzabili: un bel messaggio di speranza e un incoraggiamento che lo scrittore indirizza ai giovani studenti di Fondi.

Ogni anno nel nostro paese vengono generati centinaia di migliaia di tonnellate di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, conosciuti anche con l’acronimo RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche o Elettroniche): radio, televisori, cellulari ovvero tutto ciò che conosciamo con il nome di elettrodomestico, piccolo o grande che sia, ma anche computer, monitor e stampanti. I RAEE possono contenere al loro interno sostanze altamente inquinanti e pericolose, come i metalli pesanti, che rappresentano un potenziale pericolo per l’ambiente che ci circonda, e per questo motivo devono essere trattati e smaltiti correttamente, in modo da ridurne drasticamente la pericolosità.
Gli ambasciatori junior dell’ I.I.S. “Gobetti-de Libero” di Fondi hanno previsto due giornate di raccolta di piazza dei RAEE: sabato 30 aprile dalle ore 17:00 alle ore 20:00 e domenica 8 maggio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 in piazza Castello a Fondi.
Al seguente link il dettaglio di tutto ciò che è possibile smaltire: LINK

Prorogata la scadenza delle iscrizioni per l’anno scolastico 2022/23 al 4 febbraio alle ore 20:00.

E’ possibile iscriversi nel Nostro Istituto anche usando il modello cartaceo.

La segreteria di via San Magno è aperta tutti i giorni, anche nel pomeriggio.

MODELLO ISCRIZIONE I.T.E.

MODELLO ISCRIZIONE LICEO

L’Istituto d’Istruzione Superiore “Gobetti – de Libero” indice “Alla Scoperta del Territorio tra Volti del Passato e del Presente”, concorso indirizzato alle classi II e III della scuola secondaria di I grado. Il concorso si propone di valorizzare la memoria storica del territorio attraverso il ricordo di figure che, in qualche modo, hanno lasciato il segno nella vita culturale, artistica, economica, sociale, politica o in altri ambiti della propria realtà locale.

Concorso-territorio-2021-22

Il numero dei contagi impone la prudenza e a Fondi si rimanda l’incontro tra lo scrittore  Marco D’ Amore  e  gli studenti dell’ I.I.S. Gobetti-de Libero

Al Gobetti – de Libero tanti ragazzi entusiasti attendevano Marco D’Amore e con loro anche tanti compagni delle scuole medie di primo grado. Ma l’appuntamento,  previsto per venerdì 14 gennaio,  è stato rimandato alla primavera. Era già tutto pronto per l’accoglienza: gli aspetti tecnici e logistici, l’organizzazione degli spazi nel rispetto della normativa per il contenimento della pandemia, ma la dirigente Rosalba Bianchi e i docenti responsabili del progetto “Invito alla lettura. Incontro con l’autore”, in accordo con lo scrittore, hanno deciso di rimandarlo per la delicata situazione sanitaria.

Si tratterrà quindi di avere solo un po’ di pazienza ma anche questa volta, nonostante gli imprevisti, la scuola garantirà ai propri studenti l’appuntamento tanto atteso. Sono infatti 22 anni che il progetto ha permesso a migliaia di alunni di Fondi di incontrare tantissimi autori tra cui i vincitori del Premi Strega Edoardo Albinati, Francesco Piccolo e Niccolò Ammaniti, i magistrati-scrittori Gianrico Carofiglio, Giancarlo De Cataldo, scrittori e giornalisti cari anche al pubblico televisivo come Alberto Angela, Franco Di Mare, Leonardo Cecchi, Michele Cocuzza, Pif, altri notissimi per aver scritto romanzi indimenticabili come Andrea De Carlo, Massimo Carlotto, Younis Tawfik, Valerio Massimo Manfredi, Roberto Alajmo, Folco Terzani ed Emanuela Salvi. Tutti loro  hanno toccato le corde del cuore dei ragazzi.

Nelle ultime settimane alcune centinaia distudenti hanno letto con grande emozione il romanzo “Vesuvio” di Marco D’Amore e Francesco Ghiaccio, pubblicato da DeA Planeta. La storia dei tredicenni Federico e Susy narrata nel libro, il loro destino che sembra ormai segnato, lo slancio che ne inverte la rotta e li traghetta verso la legalità, li ha letteralmente conquistati. Lo scopo del progetto è questo: far nascere nei giovani  il piacere della lettura e coinvolgere in questo anche gli adulti. I libri infatti passano dalle mani dei ragazzi a quelle dei genitori e a volte pure dei nonni, e a tutti loro arrivano messaggi di speranza diretti non solo ai più giovani. L’iniziativa nata tra i banchi oltrepassa i confini delle aule, anche grazie al patrocinio del Comune di Fondi e alla  collaborazione di Enza Campino della Libreria Tuttilibri di Formia, che supporta la scuola nel contattare gli autori  e  illustrare loro la particolarità del progetto.

La scelta per l’edizione 2021-22 è stata dettata dal grande interesse dei giovani per Marco D’Amore: attore, regista e sceneggiatore. Scrive e dirige per il cinema, il teatro e la televisione. Per la sua attività artistica ha ricevuto molti riconoscimenti. Nella serie televisiva Gomorra (vista in 190 Paesi nel mondo) è Ciro Di Marzio, l’immortale. Dell’ultima stagione, oltre aver interpretato  un ruolo da protagonista, è stato anche regista e direttore artistico. I ragazzi che lo seguono da sempre sullo schermo e ora sono anche suoi lettori, sono impazienti di incontrarlo e lo accoglieranno con grande entusiasmo a giudicare dai loro commenti:

 “Prof, l’ho letto di corsa perché volevo sapere come andasse a finire!”. “ L’ho iniziato ieri. Non vedo l’ora di tornare a casa per continuare a leggerlo”. “Mia madre lo  legge quando io sono a scuola”

 Ai prof questo basta davvero: appuntamento ad aprile!